IC FALCONE E BORSELLINO

Progetto democrazia in erba

Print Friendly, PDF & Email

 Progetto “Democrazia in erba”

Nel mese di novembre la scuola secondaria di I° grado e la quinta elementare di Appignano del Tronto hanno partecipato al progetto “Democrazia in eba” che avrebbe visto l’elezione di Sindaco e di un Consiglio dei ragazzi.
Nel mese di novembre si sono formate due liste con due canditati sindaci, Marco Antonini e Gagliardi Christian.
Le elezioni svoltasi il ventidue novembre, sono seguite ad una vera e propria propaganda elettorale. Siamo state settimane piene di attività, tensione e  nello stesso tempo di divertimento, perché ci siamo immedesimati nei rappresentanti dela nostra Amministrazione comunale.
Lo spoglio elettorale ha visto vincere la lista del canditato sindaco Christian Gagliardi e degli assessori Angelini Paolo, Ciotti Cristina, Pompei Denise, Priori Claudia, Sabbatini Valeri, Salvi Lorenzo, Scarpetti Valentina, Fratoni Giorgia, Proietti Emanuel, Rodilossi Kevin, Ionni Asia e Vagnoni Mattia.

Il sindaco e i suoi assessori, dopo aver festeggiato la vittoria, hanno assunto responsabilmente i vari incarichi.
Dopo la cerimonia di insediamento , svoltasi nello stesso giorno dedicato alle vittime della Shoah, il CCR si è riunito per affrontare quanto detto durante la campagna elettorale.
Per gli alunni questa esperienza è stata significativa perché ha visto una sinergia tra amministrazione comunale e amministrazione scolastica.   (C. C.)                                                                                                                                      

 

   DISCORSO DI RINGRAZIAMENTO

Buongiorno a tutti, sono Christian Gagliardi, ho tredici anni, frequento la classe seconda della Scuola Secondaria di primo grado di Appignano del Tronto. Sono un ragazzo a dire degli altri simpatico, solare e vivace, insomma potrei dire  alquanto interessante e penso di avere tutte le caratteristiche necessarie a  svolgere al meglio l’incarico che mi è stato affidato. Essere stato eletto il 22 novembre del 2016 Sindaco del Consiglio comunale dei ragazzi è stato per me motivo di orgoglio e immagino la delusione se non avessi vinto. Quest’esperienza vissuta all’insegna di una partecipazione popolare e democratica ci ha offerto la possibilità di avvicinarci al mondo degli adulti vivendo con entusiasmo ogni attività prevista nel Progetto. Tutto è stato svolto con senso di responsabilità e serietà. Sembravamo dei veri adulti investiti dal dovere di scegliere i loro rappresentanti. Ho capito in quell’occasione come sia faticoso il mondo dei grandi, ma del resto il fine principale del progetto Democrazia in erba è di avvicinare noi ragazzi alla vita degli adulti,  in modo che possiamo diventare cittadini più partecipi e consapevoli della vita del nostro paese. Noi saremo i cittadini del domani e dobbiamo fin da adesso conoscere i problemi presenti sul territorio e cercare di promuovere tutte quelle iniziative che possano dar vita ad una società migliore costituita da tutti noi, protagonisti di un futuro migliore. Prometto al Consiglio comunale dei ragazzi e a tutti gli studenti dell’Istituto che rappresento di essere il Sindaco  di tutti, aperto ad accogliere proposte, idee, indicazioni spero anche da chi ha sostenuto la lista avversaria.Spero anzi che la collaborazione porti buoni risultati.

Naturalmente per mantenere fede a quanto promesso confido molto nella disponibilità e sensibilità del nostro Sindaco Dottoressa Sara Moreschini  e del nostro dirigente dott. Daniele Marini. A loro va il nostro grazie per averci dato la possibilità di vivere questa nuova esperienza.Vorrei ancora ringraziare tutti i docenti che ci hanno sostenuto nelle varie attività svolte, tutti i ragazzi che mi hanno votato e anche quelli che non l’hanno fatto. Spero di meritare la vostra fiducia e di non deludere le vostre aspettative. Farò di tutto per realizzare al meglio le proposte presentate  nel programma della lista Insieme per un futuro migliore, affinchè noi cittadini del domani possiamo vivere in un mondo migliore basato sulla democrazia e legalità. Grazie

      

                      

     

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO – APPIGNANO DEL T.

                                                                              torna alla prima pagina