IC FALCONE E BORSELLINO

Formazione

Print Friendly, PDF & Email

 

 

 

L’istruzione e la formazione sono le armi più potenti che si possono utilizzare per cambiare il mondo.
Nelson Mandela (Premio Nobel per la pace)

 

 

Il “sistema” della formazione in servizio, spiega il MIUR, viene immaginato come “ambiente di apprendimento permanente” per i docenti ed è costituito da una rete di opportunità di crescita e di sviluppo professionale.

La formazione in servizio è diventata fondamentale per restare sempre collegati alle nuove sfide che la scuola richiede ai professionisti del settore.

La legge 107 del 2015 definisce la formazione del personale della scuola come “obbligatoria, permanente e strategica”, purché sia intesa come valore aggiunto al percorso professionalizzante del personale docente.

 

Il Piano Nazionale di Formazione (PNF) dei docenti chiarisce infatti che l’obbligatorietà non si traduce automaticamente in un numero di ore da svolgere ogni anno. Essa deve essere intesa come coerenza dell’attività formative con i contenuti del Piano Triennale dell’Offerta Formativa.

L’obbligo è disposto e deliberato del collegio dei docenti delle singole istituzioni scolastiche in materia di formazione, non dal numero di ore. A tal proposito si ricorda che la proposta del MIUR di rendere obbligatorie cinque unità formative da 25 ore per un totale di 125 ore nel triennio è stata ritirata ed essa non è presente nel PNF.

Nell’ambito universitario o accademico un CFU è pari a 25 ore di impegno, tuttavia nessuna disposizione obbliga le scuole a utilizzare tale quantificazione oraria.

Ogni unità può essere costituita da una pluralità di attività:

  • formazione in presenza e a distanza,
  • sperimentazione didattica documentata e ricerca/azione,
  • lavoro in rete,
  • approfondimento personale e collegiale,
  • documentazione e forme di restituzione/rendicontazione, con ricaduta nella scuola,
  • progettazione.

Pertanto la formazione in presenza o a distanza è solo una parte dell’Unità Formativa.

I Piani triennali devono garantire ai docenti almeno una Unità Formativa per ogni anno scolastico, diversamente modulabile nel triennio.

Tali unità formative possono essere

  • promosse direttamente dall’istituzione scolastica o dalla rete che organizza la formazione
  • associate alle scelte personali del docente.

Nel primo caso le Unità formative sono automaticamente riconosciute in quanto le istituzioni scolastiche sono tenute ad organizzare percorsi coerenti con il Piano di Miglioramento e con il POF triennale.

Nel secondo caso i percorsi realizzati autonomamente necessitano di un riconoscimento della coerenza effettuata dal collegio dei docenti che ha deliberato il Piano di formazione.

 


IL NOSTRO ISTITUTO SCOLASTICO OFFRE OGNl ANNO SVARIATE OPPORTUNITÀ FORMATIVE ATTRAVERSO

 

LABORATORI DI FORMAZIONE IN SERVIZIO

laboratorio linguistico

laboratorio di storia

laboratorio di matematica

laboratorio di inglese

 

RETE INSIEME

 

AU.MI.RE.

 

PORTALE INTERCULTURA

 

FORMAZIONE AID NOVEMBRE 2018: 8/11/18 DOCENTI INFANZIA  14/11/18 DOCENTI PRIMARIA-SECONDARIA

 



CONSIGLIATI

 

Corsi di formazione e convegni in presenza, on line, a progetto per insegnanti e professionisti della scuola. Centro di alta formazione

 

 

 


La più entusiasmante community europea di insegnanti che permette di comunicare, collaborare, sviluppare progetti e condividere idee. La community delle scuole in Europa.

 

 

 


Per chi ha l’abilità della lingua inglese e volesse cimentarsi con dei corsi free online in lingua può visitare l’accreditata piattaforma

url.png

 

 


Visita la piattaforma 

 

 

 

 


ASSOCIAZIONE ITALIANA DISLESSIA

 

 

 

 

L’Associazione Italiana Dislessia, in collaborazione con le istituzioni e con i servizi che si occupano dello sviluppo e dell’educazione dei bambini, ha lo scopo di fare crescere la consapevolezza e la sensibilità verso questo disturbo.

I soci AID sono i genitori e i familiari dei bambini dislessici, i dislessici adulti, medici, psicologi, logopedisti e insegnanti.

 

La sede della provincia di Ascoli Piceno si trova presso i locali della stazione ferroviaria di Offida-Castel di Lama. Tutor e collaboratori sono a disposizione.

Per info si può contattare il presidente di sezione, sig.ra Erculei Francesca: 3283554219